• Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
  • ☎ 06 96521440

ll 15 maggio i ragazzi del centro diurno di Fiano Romano si producono in una performance teatrale a Formello nell'ambito della rassegna "Teatrando".

Cos'é Teatrando?

TEATRANDO è l’occasione per i bambini/ragazzi di diventare protagonisti salendo su un vero palcoscenico, mettendo in scena il frutto della loro creatività affrontando il tema della sostenibilità nelle sue declinazioni (ambiente, società, risorse) con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica e le nuove generazioni sulle tematiche ambientali promuovendo comportamenti eco- compatibili. 

L’iniziativa vuole dare spazio e voce alle esperienze teatrali e artistiche delle scuole del territorio a nord di Roma e provincia, offre un’occasione di scambio e confronto e aggrega una vasta comunità di persone- insegnanti, operatori teatrali, bambini, ragazzi, genitori, dirigenti scolastici, esperti di teatro- che lavorano insieme per dare vita a quest’evento, con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla valenza fortemente educativa e formativa del teatro e dell’espressione artistica nella scuola.

Teatro Comunale di Formello e Teatro Cassia 

dal 14 al 27 maggio 2012 

VIII EDIZIONE

http://teatrando.jimdo.com/

images/stories/teatrando.jpg

Quando l'arte incontra la diversità

La Cooperativa Oltre gestisce da oltre 10 anni il servizio “Laboratori per persone con disabilità” finanziato dal Municipio Roma 3. Il servizio offre ai partecipanti per 33 ore a settimana 12 laboratori artistici e sportivi rivolti ad adulti, bambini e adolescenti, condotti da professionisti e maestri d’arte, che si realizzano in 6 diverse strutture del territorio non riservate solo a persone con disabilità.

I laboratori hanno lo scopo di promuovere il massimo sviluppo possibile della persona con disabilità, sia in termini di acquisizione di abilità che di capacità affettivo relazionali. 

Teatro, video-reportage, cucina, nuoto, arti manuali sono alcuni dei laboratori proposti ed è proprio nell’ambito di quest’ultimo che è stato organizzato il workshop i cui “frutti” hanno poi portato all’allestimento di questa mostra.

Grazie all’aiuto degli artisti Paolo Bielli e Laura Palmieri i partecipanti al laboratorio (15 ragazzi con disabilità diversa di età compresa tra i 18 e i 45 anni) si sono cimentati in una nuova esperienza artistica: l’elaborazione del tema della CASA attraverso la pittura di oggetti di vita quotidiana che potessero aiutare i ragazzi ad entrare in contatto con le immagini, i colori, le forme che questo tema ci fa nascere dentro.

L’arte è di tutti ed è per tutti, per questo motivo abbiamo voluto trovare uno spazio  prestigioso (Auditorium Mecenate) che accogliesse le opere di questi ragazzi e il pubblico che le verrà a vedere; uno spazio diverso dal solito Centro Diurno dove mostrarsi ad un pubblico più ampio e nuovo, dove far incontrare diversità, arte e tutti i cittadini, uno spazio dove riflettere, emozionarsi e accogliere. Un’iniziativa che punta all'inclusione sociale dei diversamente abili usando l’arte come mezzo di comunicazione tra due mondi così diversi ma così uguali.

La Presidenza dell’Assemblea Capitolina, nella persona dell'On.Pomarici, ha accolto questa sfida con noi sostenendoci anche attraverso un finanziamento che ha reso possibile sia la fase di workshop con gli artisti che l'allestimeto della mostra stessa.

images/stories/locandina2.jpg